Face2fly

Reco 3.26 offre ai passeggeri una soluzione innovativa e sicura che li accompagna dall'entrata in aeroporto sino al loro imbarco.

Reco 3.26 propone una sperimentazione completa del processo "free to move" in aeroporto attraverso le soluzioni di inserimento dati e di hand free boarding, come alternativa ai controlli manuali tradizionali e ad alta intensità di risorse.

Utilizzando tecnologie innovative che prevedono l’integrazione di tecniche di computer vision e video analysis, allo scopo di implementare scenari di “verifica biometrica” e “identificazione biometrica” basate su “face recognition”, è possibile analizzare in tempo reale i volti dei viaggiatori che attraversano i vari check-point di sicurezza (eventualmente provvisti di varchi motorizzati) fino ai gate d’imbarco dell’aeroporto.

Il controllo accessi può essere effettuato presentandosi:

  • al gate di imbarco (e-gate)
  • ai security check-point collocati in prossimità del Fast track e/o di aree riservate a clienti VIP
  • ai security check-point per cui è consentito l'accesso al solo personale autorizzato.

La soluzione FACE2FLY sviluppata da Reco permette di:

1. Effettuare l'enrollment dei propri dati biometrici presso il Welcome Kiosk: il Welcome Kiosk mostrerà al passeggero un’informativa ai fini di acquisirne il “consenso” al trattamento dei propri dati personali. In caso di accettazione, il chiosco indicherà al passeggero di inserire, nell’apposito scanner, prima il proprio “documento di identità elettronico” e successivamente la “carta d'imbarco” per verificarne la validità. Successivamente il chiosco inviterà il passeggero a prestare il volto alla webcam per scattargli una foto al fine di effettuare la verifica biometrica e in vista di una successiva identificazione biometrica da effettuare in prossimità di security checkpoint o e-gate.

2. Effettuare l'identificazione, mediante riconoscimento facciale, del passeggero presso il Face Kiosk: compito del Face kiosk è quello di riconoscere il passeggero per mezzo della biometrica facciale, verificare la carta d’imbarco, tracciare l’avvenuto passaggio da un determinato “check point” e darne notifica a video.

3. Verificare l'autorizzazione per uno specifico imbarco:  il passeggero arrivato al “gate d’imbarco”, sarà invitato dall’operatore al banco, a prestare il volto al “mirror” di un FACE-KIOSK, per l’identificazione, mediante riconoscimento facciale, del passeggero. Successivamente, il passeggero, sottoporrà a scansione la propria carta d’imbarco al fine di verificare l'autorizzazione all'imbarco e tracciare l'avvenuto passaggio dal check-point.

Tutti i sistemi Reco 3.26 si possono integrare facilmente all'infrastruttura pre-esistente del cliente.

Applicazioni

Sicurezza Aeroporti

Applicazioni

Principali Aeroporti Italiani