Chi siamo

L'idea

Nel 2017, un gruppo di giovani ed ecclettici imprenditori italiani, composto da ingegneri informatici, economisti, creativi e filosofi, è solito ritrovarsi nei luoghi più disparati, dal gate di imbarco di un aeroporto al lido di una spiaggia pugliese, per discutere dell’evoluzione del settore IT e mettere a fattor comune le proprie idee creative.

Un gruppo “nomade

Un gruppo “nomade"

Tra un caffè leccese e un tuffo nelle splendide acque della costa salentina, intuiscono che l’innovazione tecnologica è la via maestra per anticipare gli eventi e i trend di mercato permettendo di pianificare per tempo azioni e misure correttive.
E cosa non manca nell’era dei social, delle immagini in movimento, del mostrare e apparire? L’informazione in forma di immagini e video.

Un’organizzazione “stabile”

Un’organizzazione “stabile”

Con l’avvento dell’Intelligenza Artificiale e dei meccanismi di Machine Learning, avviano un progetto di ricerca sperimentale finanziato da privati, imprenditori visionari entusiasti dell’idea.
Primi tra tutti il fondatore di Parsec 3.26, il quale decide di ospitare il gruppo di ricerca creativo e “nomade” presso la propria sede, trasformandolo in un’organizzazione “stabile”.

L'azienda

La nascita

Reco 3.26 srl, nasce nel 2018 come start-up con sede nel Salento, specializzata nel campo dell’Intelligenza Artificiale applicata alla Computer Vision.

Il primo prodotto, il S.A.R.I.

Nel 2018 Reco 3.26 sviluppa per il Ministero dell'Interno - Polizia di Stato - Direzione Centrale Anticrimine e Polizia Scientifica il ‘Sistema di Riconoscimento Automatico delle Immagini’, denominato S.A.R.I., basato sull’Intelligent Recognition (Facial Recognition) oggi in uso su tutto il territorio nazionale e in tutte le Questure italiane. Il 17 dicembre 2018 viene concesso alla società il brevetto in Italia, l’8 Settembre 2020 lo United States Patent and Trademark Office rilascia il brevetto per gli USA

Il senso di Responsabilità Sociale

Nel 2019, con grande senso di responsabilità sociale, Reco 3.26 sviluppa alcune soluzioni innovative come risposta concreta alla crisi causata dalla pandemia da Covid-19, trasformando quanto disposto dal Governo Italiano nei vari DPCM in prodotti tecnologici utili ad Aziende Private ed Enti Pubblici.

L’azienda propone l’impiego di tecniche di Computer Vision e Video Analysis a sostegno delle operazioni di monitoraggio dei mezzi di trasporto e di luoghi pubblici e privati al fine di identificare e prevenire circostanze di potenziale contagio da Covid-19. Lo sforzo viene premiato da ATM (Azienda Trasporti Milanese) che, in fase di scouting, sceglie Reco 3.26 per il monitoraggio e il controllo delle banchine delle principali stazioni metropolitane di Milano.

Un’azienda che punta in alto

Un’azienda che punta in alto

Reco 3.26 punta in alto, dimostrando di essere competitiva nello sviluppo dei Sistemi Aeroportuali.

Nel 2019, sviluppa il sistema Face2Fly, ad oggi presente nell'Aeroporto di Catania ed in fase di installazione presso l’Aeroporto di Milano-Bergamo, Orio al Serio. Utilizzando tecnologie innovative di riconoscimento biometrico facciale, il sistema permette di verificare l’identità del passeggero, tracciare l’avvenuto passaggio dai vari check-point presenti in aeroporto e verificare che sia autorizzato ad accedere al gate di imbarco.

Nel 2022, l'azienda sta lavorando sul sistema Entry/Exit per la gestione dei flussi di passeggeri extra-Schengen, che verrà presto introdotto presso l’aeroporto di Milano - Bergamo, Orio al Serio.
Una PMI innovativa

Una PMI innovativa

Nel 2020 Reco 3.26 diventa una PMI innovativa. È una realtà solida e dinamica, forte di un team di ingegneri, informatici e scienziati, under 30, professionisti caratterizzati dall’entusiasmo, dal forte senso di responsabilità e da un grande spirito di squadra. L’azienda è ad oggi, tra i top player italiani nel campo dell’AI, sviluppando soluzioni tecnologiche personalizzate per aziende private ed enti pubblici.

È in grado di rispondere ai bisogni dei clienti in tema di: Sicurezza e Controllo accessi; Servizi logistici & Supply Chain; Controllo della qualità; Riconoscimento volti, comportamenti ed emozioni; Riconoscimento oggetti. I principali clienti che si avvalgono delle tecnologie 4.0 offerte da Reco, operano nei seguenti settori: Produzione industriale e Manifatturiera; Commercio e Trasporti; Pubblica Amministrazione e Servizi Pubblici; Finanza; Telecomunicazioni.

GDPR Compliance

GDPR Compliance

Reco 3.26 fornisce soluzioni tecnologiche che soddisfano i requisiti della normativa GDPR ed in particolare:

  • Legge n. 679/2016. Legge italiana che recepisce la Direttiva UE 95/46/EC sulla protezione circolazione delle informazioni personali
  • Direttiva 680/2016. Normativa inerente al processamento dei dati personali dalle autorità competenti in caso di attività criminali
  • Direttiva 681/2016. Uso dei dati personali per prevenire attività criminali
Un’azienda che pensa in grande

Un’azienda che pensa in grande

Reco è un’azienda visionariapensa in grande e agisce fuori dagli schemi.

Nel 2020 sviluppa un sistema in grado di identificare e segnalare la presenza di soggetti attenzionati all'ingresso e all'interno di uno stadio durante un evento. L’utilizzo della tecnologia permette di essere in linea con i più alti standard in materia di sicurezza e prevenzione dei rischi, al pari delle principali realtà europee.

La crescita internazionale

La crescita internazionale

L’azienda mira ad oltrepassare ogni tipologia di confine. Non solo di tipo geografico, instaurando nuove e forti collaborazioni con clienti nazionali e internazionali, ma anche tecnologico, perfezionando quotidianamente i propri algoritmi e brevettando i propri prodotti.

Il sistema di rilevamento e riconoscimento delle targhe Reco può essere utilizzato per il monitoraggio e il controllo delle maggiori arterie stradali presenti al mondo. In aggiunta, la tecnologia Reco per il riconoscimento dei volti e per l’identificazione dei soggetti attenzionati può essere utilizzata nelle aree pubbliche e nei casino quali ad esempio quelli di Las Vegas e Tulsa nello stato di Oklahoma US dove sono stati testati con successo.

Le nuove sfide dell’Industria 4.0

Le nuove sfide dell’Industria 4.0

Prerogativa dell’azienda è accettare ogni giorno nuove sfide avvincenti, presentando progetti innovativi e sostenibili.

Reco 3.26 ha sviluppato la soluzione Logistica 4.0, che permette di migliorare la gestione dei servizi logistici, applicando i paradigmi dell'Industria 4.0 nelle fasi di stoccaggio, movimentazione e trasporto. Ha inoltre ideato e sviluppato un sistema che permette di automatizzare la misurazione, che trova la sua principale applicazione nel settore tessile e moda.

In aggiunta, per il cliente Leonardo, Reco 3.26 sta sviluppando una tecnologia che permette di effettuare un'analisi automatizzata dei difetti su particolari materiali (quali carbonio e alluminio) utilizzati per Aerostrutture.

Il contributo per la salvaguardia dell’ambiente

Il contributo per la salvaguardia dell’ambiente

Reco 3.26 persegue la mission di contribuire alla salvaguardia del pianeta attraverso azioni mirate ad ottenere ambienti sani, protetti e sicuri. Un obiettivo che punta non solo a proteggere e portare benefici nel territorio in cui l’azienda opera, ma anche ad agire nel rispetto e nella tutela dell’ambiente e delle comunità sociali attraverso attenti modelli di governance.

A testimonianza dell’impegno verso l’ambiente, dal 2021 l’azienda è impegnata a dare il suo contributo tecnologico al progetto denominato ‘Puglia Green Hydrogen Valley’ volto allo sviluppo per la produzione e il trasporto di idrogeno verde su larga scala. Il progetto ha l’obiettivo di contribuire ad accelerare la diffusione dell’idrogeno verde, uno dei principali protagonisti della strategia di decarbonizzazione europea, nel mix energetico nazionale in modo da raggiungere i target italiani ed europei al 2050 di neutralità climatica.

Il futuro

Il futuro

La crescente domanda di soluzioni innovative e personalizzate, unita alla strategia di numerosi Paesi che prevedono importanti investimenti per la digitalizzazione industriale, apre la strada a nuove opportunità di crescita per l’azienda nel campo dell'AI.